CODICE MECCANOGRAFICO: boic833002 - TEL.: +39 051 6630611 - FAX: 051 6633468 - MAIL: boic833002@istruzione.it - PEC: boic833002@pec.istruzione.it - C.F. : 91200110376 CODICE UNIVOCO PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA: UF28K8

Attività didattiche scuola dell’infanzia “Peter Pan”

  • Laboratorio di coding: una scuola dell’infanzia innovativa e orientata verso il futuro

Curiosità, entusiasmo, stupore, scoperta, emozione, sono stati gli ingredienti che hanno caratterizzato e reso speciali gli 8 incontri del laboratorio sperimentale di “Coding Creativo” al quale hanno partecipato i 23 bambini, dai tre ai cinque anni, della sezione Sole della Scuola dell’infanzia statale “Peter Pan” di Argelato. In tale percorso l’insegnante di sezione  Daniela Leprotti è stata affiancata  da Alessandra Serra, docente esperta del Servizio Marconi – USR Emilia Romagna la quale, oltre al suo ”valigione con le ruote” pieno di sorprese e di stimoli per i bambini, ha messo a disposizione la propria professionalità e la preziosa esperienza  pluriennale nell’ambito delle Nuove Tecnologie applicate alla didattica.

Si è trattato della prima sperimentazione sul campo che il Servizio Marconi ha compiuto in una scuola dell’infanzia della Regione.

Fare coding significa mettere i bambini in condizione di eseguire o inventare una serie di istruzioni in sequenza per raggiungere un obiettivo; in altre parole è costruire, risolvere, ragionare… è sviluppare il pensiero computazionale.

Protagonisti principali di questo laboratorio sono stati i bambini che, in situazioni di grande/  piccolo gruppo o in coppia, hanno appreso per scoperta procedendo per tentativi ed errori; sperimentato; progettato; costruito; condiviso con gli altri le proprie idee/conquiste e attivato modalità di tutoraggio nei confronti di chi si è trovato in difficoltà. In quest’ottica il ruolo dell’insegnante è  stato quello di mediatore didattico che ha guidato a distanza, coordinato, sollecitato, confortato ed incoraggiato i piccoli aiutandoli a superare i conflitti e ad accrescere la propria autostima.

Attraverso attività divertenti  e coinvolgenti di coding, tinkering, creatività digitale e microrobotica educativa ricorrendo a simpatici robot quali BeeBot, BlueBot, Ozobot e Dash&Dot, i bambini,in un clima di condivisione e collaborazione, hanno maturato e consolidato alcune abilità di base proprie della scuola dell’infanzia come l’orientamento nello spazio, la lateralità, la creatività, il pensiero logico-deduttivo, il pensiero computazionale dando avvio allo sviluppo di competenze digitali.

Le BeeBot, esplorate minuziosamente dalle loro manine, sono diventate vere compagne nei  giochi di animazione tanto da essere travestite con materiali di recupero ed invitate come ospiti d’onore alla festa di Carnevale durante la quale è stato effettuato un percorso interattivo a tema.

Nei successivi incontri i nostri piccoli programmatori si sono trasformati in “inventori” capaci di: realizzare un micro-circuito elettrico (con led, pile a bottone e cavo di rame) con cui  “far danzare” le luci in una stanza buia; di “scrivere” codici con bicchieri di plastica colorati;  di tracciare strade di diversi colori  per i loro amici Ozobot e di architettare torri con legnetti e mollette da bucato. Inoltre hanno utilizzato gli iPad per programmare e inventare brevi storie con Scratch JR;  guidare l’ape virtuale BeeBot lungo percorsi sempre più complessi; creare “quadri d’autore” con tavolozze multicolor con “Il mio primo libro” e discriminare il suono di alcuni strumenti con Garage Band.

L’utilizzo delle nuove tecnologie applicate alla didattica rende il processo di insegnamento/apprendimento innovativo, coinvolgente, attento alle esigenze degli alunni e rappresenta un valore aggiunto alle tradizionali modalità di lavoro dell’insegnante rendendo anche la scuola dell’infanzia viva, partecipe e protagonista dell’epoca storica in cui è contestualizzata.

 

  • Laboratorio “La scienza fuori”

Nel mese di Maggio , con l’affiancamento dell’esperta di Villa Ghigi Valentina, si sono svolti due incontri laboratoriali dal titolo “La scienza fuori” per valorizzare l’ambiente esterno della scuola sia dal punto di vista scientifico che naturalistico.

  • Laboratorio musicale : “ Il castello in…..cantato”

Il progetto proposto dall’Associazione Diapason era rivolto a tutti i bambini della scuola ed aveva come obiettivo formare e sensibilizzare alunni ed insegnanti al mondo  musicale fonte di stimoli e di conoscenza per lo sviluppo del bambino. Il laboratorio si è svolto in 8 incontri  attraverso un percorso tematico di esplorazione, improvvisazione, ascolto e gioco calato nella dimensione sonoro-musicale. Si è concluso con la festa di fine anno.

  • Laboratorio pop-up: facce a sorpresa

Il laboratorio “Facce a sorpresa”, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Argelato, è stato condotto dagli esperti dell’associazione “Artebambini” ed ha visto coinvolti gli alunni frequentanti l’ultimo anno della scuola dell’infanzia. Con semplici tagli e piegature della carta i bambini hanno creato paesaggi pop-up e realizzato bocche, nasi e becchi in 3D per creare buffi animali che spuntano a sorpresa dalle pagine.

  • Laboratorio: Coding creativo

Laboratorio sperimentale, articolato in otto incontri, in collaborazione con la docente del Servizio Marconi-USR Emilia Romagna Alessandra Serra esperta nell’ambito delle Nuove Tecnologie applicate alla didattica.

Attraverso attività divertenti e coinvolgenti di coding, tinkering, creatività digitalee microrobotica educativa, ricorrendo a simpatici robot quali Beebot, Bleubot, Ozobot e Dash&Dot, in un clima di condivisione e collaborazione, i bambini hanno attivato e consolidato alcune attività di base proprie della scuola dell’infanzia come l’orientamento nllo spazio, la lateralità, la creatività, il pensiero logico-deduttivo, il pensiero computazionale dando via allo sviluppo di competenze digitali.

I nostri piccoli programmatori si sono trasformati in “inventori” capaci di: realizzare un microcircuito elettrico (con led, pile a bottone e cavo di rame) con cui far “danzare” le luci in una stanza buia; di scrivere codici con bicchieri di plastica colorati; di tracciare percorsi di diversi colori er i loro amici Ozobot e di architettare torri con legnetti e mollette da bucato. Inoltre hanno utilizzato gli iPad per programmare e inventare brevi storie con Scractch JR; guidare l’ape virtuale BeeBot lungo percorsi sempre più complessi; creare “quadri d’autore” con tavolozze multicolor con “Il mio primo libro” e discriminare il suono di alcuni strumenti con Garage Band.

Sono stati svolti inoltre quattro incontri in collaborazione con l’insegnante Bettucchi della scuola primaria di Argelato durante i quali i bambini hanno sperimentato, oltre alle BeeBot, le Makey-Makey e Doc.

  • Giro & Rigiro

Percorso di un’intera giornata, rivolto ai bambini dell’ultimo anno, presso l’Istituto Serpieri di Bologna promosso dall’Ufficio Scolastico Provinciale dalla Polizia Municipale del Comune di Bologna e da “Burattingegno Teatro” durante il quale sono stati proposti ai bambini laboratori, percorsi e spettacoli legati al tema della sicurezza e dell’educazione stradale.

  • Esploriamo il paese

Uscita, relativa al progetto didattico “Io, la mia scuola, il mio paese”, comune a tutte e tre le sezioni,  durante la quale i bambini si sono avvicinati alle realtà culturali/sociali ( biblioteca, scuole, municipio, palestra, ambulatori, centro sociale, parchi,la piazza…..) e produttive ( il mercato, negozi….) del paese in modo da comprendere la loro funzione e importanza.

  • Museo della civiltà contadina

Mattinata trascorsa presso il “Museo della civiltà Contadina” di San Marino di Bentivoglio durante la quale i bambini, divisi in due gruppi per età hanno preso parte a due diversi percorsi.

Ai bambini di tre anni è stata proposta la “ Favola del galletto e del topolino”, spettacolo nel parco della villa che ha visto coinvolti anche i bambini stessi

I bambini di  4 anni hanno invece visitato la sezione del museo riguardante gli antichi mestieri e successivamente sperimentato alcune attività tipiche del contadino, inclusa la semina.

  • Museo della preistoria L. Donini

La visita guidata “Vivere nella preistoria” ha rappresentato la parte conclusiva del progetto didattico

“Viaggio nella preistoria”, rivolto ai bambini  dell’ultimo anno. Nello specifico, in quest’occasione, i bambini hanno anche avuto la possibilità di assistere all’accensione del fuoco così come lo faceva l’uomo preistorico ed hanno realizzato un piccolo focolare con argilla, sassi e legnetti.

  • Accoglienza e continuità Nido-Infanzia

Tale progetto ha visto coinvolti i bambini frequentanti il primo anno della scuola dell’infanzia Peter Pan e l’ultimo del nido “Il Grillo” ed ha avuto la finalità di fare conoscere ai più piccoli il nuovo ambiente scolastico. Il percorso si è svolto presso i locali della scuola dell’infanzia ed ha avuto come sfondo il libro “Pompeo gatto per caso”,una storia di convivenza, accettazione e tolleranza  raccontata e animata dalle insegnanti della scuola dell’infanzia attraverso personaggi mobili. Successivamente i bambini hanno realizzato con cartoncino e colori il proprio personaggio che ritroveranno nella nuova scuola a settembre. Un secondo incontro ha previsto momenti di gioco nel giardino e si è concluso con il pranzo. Ai piccoli del nido è stato donato un biscotto a forma di osso.

  • Raccordo infanzia/primaria

Nei due incontri programmati gli alunni frequentanti l’ultimo anno della scuola dell’infanzia  hanno svolto insieme ai ragazzi delle classi V attività finalizzate a vivere il momento di passaggio alla scuola primaria in modo sereno e come esperienza di crescita positiva e costruttiva, hanno esplorato l’edificio scolastico e sperimentato alcuni aspetti della nuova organizzazione scolastica.

In particolare è stato letto, mediante la lim e riprodotto con varie tecniche e in collaborazione tra gli alunni di entrambi gli ordini di scuola, il libro “Federico” di L. Lionni che ritroveranno nelle aule a settembre. I bambini dell’infanzia hanno ricevuto in dono dai ragazzi della primaria un burattino-topolino a dita e un quaderno decorato che servirà per le comunicazioni scuola/famiglia del prossimo anno scolastico.

  • Progetto di attività psicomotoria

Il progetto, tenutosi dall’esperta Alba Coccurello, dell’Associazione culturale e sociale “Il Melograno” è stato proposto a tutti i bambini del plesso, divisi in gruppi per età, attraverso giochi di coppia, individuali e di gruppo nel salone della scuola  per sviluppare una maggiore consapevolezza e padronanza del proprio corpo, per rinforzare le capacità affettivo-relazionali dei bambini.

  • Cuori rossi dalle scuole di Argelato per augurare Buon Natale – News – Piccoli Grandi Cuori Onlus

La scuola dell’infanzia “Peter Pan” e la scuola primaria “Paolo Borsellino” di Argelato, hanno preparato gli addobbi e le catene di cuori che vanno ad abbellire la sala giochi del Reparto nuovo di Cardiologia dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna, rendendolo caldo ed accogliente con tantissimi meravigliosi messaggi d’amore, di pronta guarigione e di Buon Natale.

Cardiologia Sant'Orsola

cuori rossi

Leggi qui l’articolo dedicato su piccoligrandicuori.it

 Cuori rossi dalle scuole di Argelato per augurare Buon Natale – News – Piccoli Grandi Cuori Onlus

  • Attività ludico-motoria in palestra:

Giochi di coppia, individuali e di gruppo organizzati dall’esperto nel salone della scuola una volta alla settimana per 15 incontri per sviluppare una maggiore consapevolezza e padronanza del proprio corpo.

Attività ludico1 Attività ludico2

  • Biblioteca e laboratori:

Questo percorso, programmato per fasce d’età omogenea, si propone di rendere più ricche e organizzate le proposte di lettura che abitualmente i bambini sperimentano con piacere nella scuola dell’Infanzia. Attraverso anche il coinvolgimento delle famiglie, con il prestito librario settimanale a casa, si cerca di far emergere e valorizzare gli aspetti affettivi che entrano in gioco quando un adulto legge e racconta storie.
I laboratori in collaborazione con la biblioteca sono ancora da definire (5 anni).

Biblioteca e laboratori

ATTIVITA’ E PROGETTI
All’interno della programmazione didattica e del P.O.F. che vengono illustrati ai genitori all’inizio dell’anno scolastico, sono presenti varie attività e progetti svolti dalle insegnanti.

  • Dammi un 5 !!!

Il progetto, condotto da un allenatore della “Società Peperoncino Libertas Basket” di Castello d’Argile, è rivolto agli alunni frequentanti l’ultimo anno della scuola dell’infanzia ed intende migliorare, arricchire ed affinare il patrimonio motorio del bambino attraverso l’approccio ad un gioco-sport con regole specifiche. Prevede dai 5 agli 8 incontri in date da definire, in base alla disponibilità dell’esperto.

2dammi un 5  3dammi un 5

4dammi un 5

dammi un 5

 

  • Scuola in festa:

Partecipazione agli eventi della vita sociale della scuola (Festa di Natale e festa di fine anno): allestimenti di scenografie, addobbi, preparativi per la festa di fine anno.

feste

2feste

 

  • Happy English (primo approccio alla lingua inglese):

il laboratorio costituisce un’occasione per avvicinare in modo semplice e divertente i bambini alla lingua inglese e alle sue tradizioni. Essi vengono coinvolti attraverso storie, filastrocche, semplici rime e canzoni della cultura popolare anglosassone e non solo, alla produzione spontanea e guidata di altri suoni. Attraverso le melodie, la musicalità e il ritmo delle parole cantate prima e narrate poi, si scoprono le prime parole straniere e si apprende giocando

Happy English

  • Sicuri sulla strada e…attività finalizzate a rendere i bambini consapevoli dei pericoli (non solo sulla strada..) che i vari contesti di vita possono presentare, riconoscendo la simbologia che li caratterizza e imparare alcune regole importanti per evitarli.
  • Il teatro entra a scuola:

Il percorso propone tre spettacoli teatrali di qualità: –
– 20 Dicembre 2013 “IL CANTO SEGRETO DELLE BAMBOLE” a cura dell’Associazione tra artisiti “Millemagichestorie”.
– 27 Febbraio 2014 “LE GIULLARATE” a cura dell’Associazione Culturale “Il Capannone”.
– 7 Aprile 2014 “L’ORCO PUZZA” a cura della compagnia teatrale “Fantateatro”.

Sicuri sulla strada e

Sicuri sulla strada e2