CODICE MECCANOGRAFICO: boic833002 - TEL.: +39 051 6630611 - FAX: 051 6633468 - MAIL: boic833002@istruzione.it - PEC: boic833002@pec.istruzione.it - C.F. : 91200110376 CODICE UNIVOCO PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA: UF28K8

PON Fondi Strutturali Europei

logo PON

 

PON – Programma Operativo Nazionale 2014-2020 “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” coordinato dal Miur appositamente per le scuole italiane, stanzia fondi alle scuole per il potenziamento dell’offerta formativa, il rafforzamento delle competenze degli studenti, l’innovazione degli ambienti di apprendimento e della didattica.

E’ un Programma plurifondo che unisce stanziamenti del FESR – Fondo europeo di sviluppo regionale – e dell’FSE – Fondo sociale europeo.

Gli assi sui quali dovranno svilupparsi gli interventi finanziati con i fondi Pon sono quattro: Istruzione (Asse I), Infrastrutture per l’istruzione (Asse II), Capacità istituzionale e amministrativa (Asse III), Assistenza tecnica (Asse IV).-

In questa sezione saranno pubblicati i materiali relativi ai progettii autorizzati e finanziati all’I.C. di Argelato.

PON – FESR 9035
Realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Progetto per la realizzazione, l’ampliamento o l’adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN – Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. – Asse II Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – Obiettivo specifico – 10.8 – “Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi” – Azione 10.8.1 Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave.

PON – FSE 10862
Inclusione sociale e lotta al disagio

Il progetto ha come obiettivo primario quello di riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico, in zone particolarmente disagiate, nelle aree a rischio e in quelle periferiche, intervenendo in modo mirato su gruppi di alunni con difficoltà e bisogni specifici e quindi esposti a maggiori rischi di abbandono, ma anche coinvolgendo altri soggetti del territorio: enti pubblici e locali, associazioni, fondazioni, professionisti. In particolare, gli enti locali responsabili di servizi, quali mense, trasporti, gestione degli immobili adibiti ad uso scolastico, possono facilitare la cooperazione, che può contribuire ad ampliare significativamente l’offerta formativa nelle istituzioni scolastiche soprattutto delle aree periferiche i cui alunni spesso non hanno molte opportunità per accedere a iniziative extracurriculari.
È pertanto strategico che le scuole si aprano oltre i tempi classici della didattica agli alunni e alle loro famiglie, per essere vissuti dai ragazzi e dal quartiere il pomeriggio, nei fine settimana, nei tempi di vacanza, diventando spazio di comunità in aree di particolare disagio abitativo e con elevato tasso di dispersione scolastica. Attraverso musica, arte e teatro, educazione ambientale e percorsi di legalità, ampliamento dei percorsi curriculari sarà possibile sviluppare competenze riconducibili al curricolo e azioni di rinforzo delle competenze di base per ampliare l’offerta formativa, anche utilizzando metodi di apprendimento innovativi.

Il finanziamento ottenuto servirà ad attivare i seguenti moduli:

  • Educazione motoria: SPORT SINERGICO
  • Educazione motoria: MOVIMENTIAMOCI
  • Potenziamento della lingua straniera: Happy English
  • Innovazione didattica e digitale: CERTIFICAZIONE E CODING
  • Potenziamento delle competenze di base: RAFFORZAMENTO DI ITALIANO
  • Potenziamento delle competenze di base: RAFFORZAMENTO DI MATEMATICA
  • Educazione alla legalità: IL SAPER CONVIVERE

Le attività si svolgeranno in orario pomeridiano.