CODICE MECCANOGRAFICO: boic833002 - TEL.: +39 051 6630611 - FAX: 051 6633468 - MAIL: boic833002@istruzione.it - PEC: boic833002@pec.istruzione.it - C.F. : 91200110376 CODICE UNIVOCO PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA: UF28K8

Visita didattica del 21-11-2017 della classe I D all’Azienda Agricola Miriana Onofri di Funo

Se c’è una cosa bella della scuola è che essa non è mai ripetitiva: al di là dei programmi, al di là delle verifiche o dei compiti in classe, c’è l’essere umano; un’umanità sempre diversa, capace, per sua stessa natura, di offrire opportunità didattiche (e non solo) nuove e diverse.

Siamo insegnanti della 1°D delle scuole medie Nicholas Green di Argelato e, dopo un paio di mesi di cosiddetto “rodaggio didattico”, si è verificato proprio questo: ci siamo conosciuti – insegnanti e allievi – e ci si sono aperte davanti miriadi di strade e di esperienze possibili, fra le quali una che vi vorremmo raccontare.

Le tematiche ambientali, botaniche, agricole e dell’allevamento – argomenti interdisciplinari di scienze e tecnologia, ma anche di italiano, storia, geografia, e nondimeno dell’educazione civica, della reciproca solidarietà, dell’inclusione e della convivenza civile – hanno suscitato fin da subito un particolare interesse negli alunni. Così, fra le chiacchierate iniziali, sono emerse anche le attività delle diverse famiglie e, con nostra grande sorpresa, abbiamo scoperto che la mamma di Lorenzo di ID ha un’azienda agricola a Funo e che aveva già messo a disposizione di una 5° elementare tempo ed energie per permettere a quelli che erano allora solo ‘bimbetti’ un’esperienza dal vivo di queste tematiche. Come non ripetere, dunque, quest’esperienza di ‘Fattoria aperta’ con la nostra I media? Di fronte abbiamo trovato una disponibilità e una gentilezza senza eguali.

E così è arrivato il grande giorno, il 21 Novembre: appello di rito, autobus di linea alle 8:38, poi una bella passeggiata fra i campi. Era ‘freddino’, eppure insieme a noi – i Proff. Luna Martelli, Sabrina Alberti, Michele Ruggeri e 22 alunni – c’era anche il sole in alto nel cielo. Sarebbe venuta volentieri anche la Dirigente, se non avesse dovuto presenziare alla “Conferenza dei Servizi”: si sa, le persone importanti sono molto impegnate. In ogni caso era con noi, col pensiero!

Ad accoglierci, oltre a Miriana Onofri, titolare dell’omonima azienda, c’erano anche Luca Marani e Ferdinando Gotti, due suoi colleghi, che hanno portato lì per noi i macchinari agricoli e i trattori. Dopo un fumante caffè offerto ai ‘grandi’ e un the caldo ai più piccoli, Miriana ha fatto una breve introduzione alla mattinata e, fra quelle parole, si leggeva tutto l’entusiasmo di chi ha fatto del proprio lavoro un vero mestiere. Sono state anzitutto illustrate le attrezzature e i mezzi: trattore con aratro, un altro con erpice e fresatrice, un altro con erpice e seminatrice, uno con lo spandi-concime, uno con l’irroratrice e un carro. Tutti attrezzi messi in moto e mostrati ai ragazzi. In séguito, siamo passati ai piccoli allevamenti di animali da cortile: conigli, con relativa presa in braccio dei leporidi da parte dei più intraprendenti, e galline (ovaiole e non). Hanno fatto séguito il frutteto e la vigna, per la descrizione e le prove di potatura, la visita ai campi seminati a frumento, quella all’orto e al giardino delle officinali. Non è mancata un’attività laboratoriale consistente nella macinatura e nella setacciatura da parte dei ragazzi del frumento prodotto in azienda; ogni alunno è tornato a casa col sacchettino di farina macinata e setacciata (chi bianca, chi integrale). Attendiamo, nelle varie case, l’esecuzione di pizze artigianali! Ultima esperienza, ma non per importanza (e… abbondanza!), il meraviglioso rinfresco con i prodotti della fattoria: cesti con finocchi e carote, così al naturale, si potrebbe dire ‘da passeggio’, frittate varie al forno con verdure, torte salate e crostate con le marmellate “home made” dei prodotti dell’azienda (prugne, albicocche, pesche), fette di pane con le marmellate e la nocciolata bio: un banchetto incredibile, apprezzato sia da adulti che da piccini! Dopo le foto di rito, che troverete ordinate nell’allegato, abbiamo persino ricevuto in regalo, come segno a ricordo della giornata, un sacchetto contenente il frumento trebbiato in azienda e una busta di semi per l’orto che allestiremo proprio a scuola.

Pensavamo di essere noi a dover ringraziare – e lo abbiamo fatto in vari momenti – per l’esperienza unica ed entusiasmante, eppure ci siamo trovati a essere anche noi oggetto del loro ringraziamento ripetuto. Quanto ai ragazzi, veri soggetti ed attori dell’iniziativa, non dimenticheranno mai questa giornata e la “lezione di vita” che hanno appreso: lo dicono i loro sorrisi, lo dicono le parole autentiche che ci hanno lasciato e che riportiamo qui sul sito.

Grazie ancora alla sig.ra Miriana, alla sorella, ad Alice, a Lorenzo, a Luca e Ferdinando, grazie alla signora Delia, grazie anche a Guglielmo, Franco e Giovanni che ci hanno raccontato anche come avveniva il lavoro di una volta. Grazie infine ai ragazzi, che hanno arricchito quest’esperienza con la loro curiosità e il loro entusiasmo, grazie al Consiglio di Istituto ed alla Dirigente, che han concesso tutto questo.

Evviva la scuola!

Michele Ruggeri, Sabrina Alberti, Luna Martelli

Stefano Maroni

Prof. Stefano Maroni, docente di lettere, Funzione Strumentale per il sito web dell'Istituto Comprensivo di Argelato
Postato in Alunni, Attività didattiche scuola secondaria di I grado "Nicholas Green", Scuola secondaria di I grado "Nicholas Green". Tagged with , , , .